San Foca e i suoi sapori

La cucina salentina rappresenta una delle tradizioni gastronomiche più gustose ed antiche d’Italia. Essa è caratterizzata soprattutto dalla presenza di ingredienti poveri e genuini, frutto della terra e del mare, mescolati tra loro con fantasia e dedizione, ottenendo dei risultati unici. Dei piatti gustosi che venivano realizzati con quello che si aveva in casa e con quello che si riusciva ad ottenere attraverso il duro lavoro nei campi e la pesca.

Tutto ciò ha portato alla nascita di ricette che si tramandano di generazione in generazione e che vanno dall’uso di prodotti sani e naturali come lu lacciu (il sedano) e i pomodori essiccati sotto il sole del Salento, sino a delle vere e proprie delizie come ciciri e tria e riso patate e cozze.

San Foca è rinomata proprio per essere un villaggio di pescatori ed è quindi naturale che in questa zona la tradizione culinaria sia molto legata al mare e ai suoi frutti. Un mare non solo limpido, brillante e perfetto nel quale immergersi per fantastici bagni rinfrescanti, ma anche ricchissimo di pesce.

Tra i prodotti più tipici della zona abbiamo senza dubbio orate, pesci spada, dentici, ricci e polpi. Delle prelibatezze che vengono cucinate in gustose fritture, antipasti crudi e non, cozze gratinate, arrosti e quant’altro.

Insalata di Polipo, uno dei piatti più richiesti alla "Sagra te lu Purpu"
Insalata di Polipo, uno dei piatti più richiesti alla “Sagra te lu Purpu”

Soprattutto in onore del polpo, San Foca realizza una sagra esclusiva nel mese di agosto. Una divertente occasione che unisce il divertimento locale ad un gusto unico, nella quale potrete assaggiare questa specialità appena pescata, cucinata in moltissimi modi, secondo le ricette dettate dalla tradizione.